Per uno scappellotto!

I bambini vengono sempre in secondo piano.
Si desume chiaramente dall’atteggiamento di molte “personalità” che, invece di mostrarsi indignati e severi per episodi di violenza, tendono a minimizzare, a difendere un’intera categoria.

Sono molto ormai i casi di violenza su bambini smascherati negli ultimi tempi e che avvengono all’asilo, a scuola, in ambienti che dovrebbero essere sicuri e protetti.

Il livello generale è terribilmente triste. L’ultimo caso accertato da telecamere che mostrano i maltrattamenti, coinvolge senza lasciare dubbi, una maestra di 54 anni, a Capo di monte in Valcamonica. Qui qualcuno si dice sorpreso e costernato, altri si affrettano a minimizzare che gli schiaffoni qualche volta scappano, altri ancora sventolano la loro solidarietà con la maestra.

Nessuno ha speso una parola sulle immagini, sugli schiaffoni, sui bambini che a quanto apprendo da alcuni giornali locali, non volevano più andare a scuola.

Anche la dirigenza dell’Ufficio scolastico di Brescia si affretta a dire che è un singolo caso, e che non si coinvolga l’intera categoria (di ennesimi intoccabili).

Un altro dato che rileva quanto poco conti i minore affidato ad una scuola, ad una maestra, si evince dal fatto che nelgi utlimi casi è sempre venuto fuori che c’erano precedenti di comportamento violento coni bambini a giustificare un trasferimento di sede.

Vorrei sapere inoltre, nei casi recenti per esempio quello di Anfo che ha portato all’arresto di Laura Papa, se lei e negli altri casi di maestre coinvolte poi torneranno ancora tra i banchi di scuola o ancora peggio in un asilo nido a far mangaire vomito ai piccoli e indifesi malcapitati. Mi chiedo la legge cosa prevede in questi casi.

Qualcuno sono sicurà dirà ceh sono melodrammatica. A questi dico: guardatevi le immagini…

Dicevo, il livello culturale generale è davvero disarmante. Si possono leggere anche questi commenti qui:
http://brescia.corriere.it/brescia/notizie/cronaca/12_marzo_20/maestra-2003753613049.shtml

 

Annunci

One response to “Per uno scappellotto!

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: